St. Anger, la santa rabbia

La rabbia è una manifestazione del disagio interiore, una condizione del nostro essere che rivela un sentimento di frustrazione, inutilità, senso di sconfitta, insoddisfazione.
Definita come un’emozione tipica, come anche la gioia e il dolore, è tra le prime che si sviluppa.
Collera, esasperazione, furore, ira, irritazione, fastidio, impazienza sono forme d’intensità diversa in cui si manifesta.

Guardiamo a lei spesso e istintivamente con diffidenza, dandole un’accezione negativa, senza pensare che è la prima espressione del nostro Io, l’emozione che si manifesta nel momento in cui veniamo calpestati. Quindi ci ribelliamo.

La rabbia è una forza sana che esiste perché sia utilizzata per correggere una data situazione.
Ma è anche dimostrazione e forma di un eccesso, un urlo che dirompe dal petto alla gola.

La rabbia, dopotutto, è il primo passo verso la “Guerra” totale. E la guerra può essere una faccenda molto sgradevole.

Con un intento più psicologico e liberatorio che artistico, per questo progetto la Massoneria Creativa svela le turbe di una generazione rabbiosa, portandone alla luce i tormenti dell’anima.